Anello di Monaco

Anello di Monaco

Informazioni generali

  • Difficoltà media
  • Tempo totale 3 ore e 10 minuti
  • Tempo di preparazione 30 minuti
  • Tempo di cottura 40 minuti
  • Dosi per 6 persone
  • Ideale per Dessert
Salva la ricetta su Evernote e Springpad: Evernote Springpad

Foodblogger contest Rigoni di Asiago Ricetta di Sonia Mancuso Foodblogger L'Anello di monaco è un dolce tipico mantovano, preparato da pasticceri e fornai nel periodo natalizio. E' un dolce che trae... Leggi tutto »

Ingredienti

Impasto

  • Farina 500 g
  • Lievito 30 g
  • Uova 2
  • Tuorli 2
  • Burro 140 g
  • Zucchero 1 e 1/2 Cucchiaio
  • Latte 300 ml
  • Sale q.b.

Farcitura

Decorazione

  • Zucchero a velo 125 g
  • Acqua q.b.

Procedimento

Versare le farine  e il latte  nella ciotola dell’impastatrice. Aggiungere lo zucchero, il miele e far azionare la macchina con l’accessorio gancio per impastare. Versare a poco a il latte nel quale è stato sciolto il lievito e appena è stato assorbito versare poco per volta le uova.

Lasciare che l’impasto diventi più omogeneo e liscio e incorporare poco per volta il burro semifuso con il sale. Impastare almeno 15/20″ perchè la pasta diventi liscia, setosa e assorba tutto il grasso. Lasciare lievitare fino al raddoppio, almeno. Appoggiare la pasta lievitata su un piano infarinato con farina di riso finissima e lavorarla perchè diventi un panetto liscio.

Stendere la pasta con il mattarello in un largo rettangolo sottile. Pareggiare i bordi tagliando l’eccesso e spalmare Nocciolata su tutta la superficie, lasciando solo 1 cm vuoto su tutto il perimetro. Arrotolare la pasta, chiuderla ad anello e adagiarla delicatamente in uno stampo per ciambella antiaderente. Lasciare ancora lievitare fino al raddoppio. Infornare in forno freddo e portare la temperatura a 200°. Dopo 25″ abbassare la temperatura a 180° e cuocere ancora 15″ o finché la superficie diventa ben colorita. Lasciare intiepidire e togliere l’anello dallo stampo.Versare lo zucchero a velo in una ciotola e inumidirlo con un paio di cucchiai di acqua, aggiungendone a goccia a goccia finché non si ottiene una glassa non troppo liquida. Versare la glassa sul dolce freddo.